• Su che basi fare la scelta? Che cosa privilegiare? Quello che amiamo? Quello che riteniamo pi¨ utile per il futuro? Un indirizzo pi¨ "facile", che non chieda troppo, o uno pi¨ "impegnativo"? E poi, quali sono i criteri con cui decidere la scuola da frequentare? La vicinanza a casa, la moda, quello che fanno gli amici, quello che hanno fatto i genitori? Quello che dicono gli insegnanti? Rimane, comunque, la domanda sui criteri con cui scegliere. Cinque anni non sono uno scherzo e vale la pena spendere tempo per vedere, capire, chiedere e, infine, dialogare con i propri docenti ed in famiglia.
Liceo Musicale e Coreutico

 

Il liceo musicale e coreutico, articolato nelle rispettive sezioni, è indirizzato all’apprendimento teorico e tecnico-pratico della musica o della danza.

Gli studenti acquisiscono, attraverso specifiche attività di composizione, interpretazione, esecuzione e rappresentazione, la padronanza della musica (primo e secondo strumento) o della danza (classica o contemporanea).

L’apprendimento della musica o della danza affianca lo studio delle tipiche materie liceali (italiano, lingua straniera, storia e geografia, filosofia, matematica, fisica, scienze naturali, storia dell’arte.

 

 
 
  • Vuole acquisire competenze tecniche in uno strumento o nella danza consentendo la prosecuzione degli studi nell’alta formazione musicale e coreutica;
  • Vuole acquisire, anche attraverso specifiche attività legate alle rispettive aree di interesse, la padronanza dei linguaggi musicali e coreutici.
   
  • Vuoi conoscere le tradizioni e i contesti relativi a opere, generi, autori, artisti e movimenti, riferiti alla musica e alla danza, anche in riferimento agli sviluppi storici, culturali e sociali;
  • Vuoi essere il creatore di un’autentica opera o far rivivere in modo magistrale una pagina musicale di un grande compositore;
  • Se vuoi rivelare la tua capacità espressiva attraverso l’interpretazione e l’esecuzione di brani musicali o di performance di danza come modo per dare e creare emozioni.
     

 

 
 

 per la sezione  musicale:

  • Eseguire, interpretare ed analizzare opere di epoche, generi e stili diversi;
  • Partecipare ad insiemi vocali e strumentali, usare le principali tecnologie elettroacustiche e informatiche relative alla musica;
  • Conoscere i codici della scrittura musicale ed utilizzare ad integrazione dello strumento principale un secondo strumento (polifonico o monodico);
  • Conoscere lo sviluppo storico della musica d’arte, nonché le categorie per descrivere le musiche di tradizione scrittura e orale;
  • Individuare le tradizioni e i contesti relativi ad opere, generi, autori, artisti, movimenti, riferiti alla musica e alla danza anche in relazione agli sviluppi storici, culturali e sociali;
  • Cogliere i valori estetici in opere musicali di vario genere ed epoca.
   

 per la sezione coreutica:

  • Eseguire ed interpretare opere di epoche, generi e stili diversi, con autonomia nello studio e capacità di autovalutazione;
  • Analizzare il movimento e le forme coreutiche nei loro principi costitutivi e padroneggiare la rispettiva terminologia;
  • Utilizzare a integrazione della tecnica principale, classica ovvero contemporanea, una seconda tecnica, contemporanea ovvero classica;
  • Saper interagire in modo costruttivo nell’ambito di esecuzioni collettive;
  • Focalizzare gli elementi costitutivi di linguaggi e stili differenti e saperne approntare un’analisi strutturale;
  • Conoscere il profilo storico della danza d’arte, anche nelle sue interazioni con la musica, e utilizzare categorie pertinenti nell’analisi delle differenti espressioni in campo coreutico;
  • Individuare le tradizioni e i contesti relativi ad opere, generi, autori, artisti, movimenti, riferiti alla danza, anche in relazione agli sviluppi storici, culturali e sociali;
  • Cogliere i valori estetici in opere coreutiche di vario genere ed epoca;
  • Conoscere e analizzare opere significative del repertorio coreutico.
     
      

 

 

 

Cerca Scuole Superiori Orientamento

Scuole Superiori Orientamento Approfondimenti indirizzi